• Frullatori
  • Frullatori full-sized
  • Estrattori
  • Ricette & Blog
  • Saldi Invernali
B34C8810-FA15-4E4A-B344-7B1F9150907C.jpg

Il tuo smoothie alle verdure ti fa ingrassare?

Non è un segreto: gli smoothie sono, e sono stati, strapopolari. Sin dai primi anni ’90, quando gli smoothie bar hanno iniziato a diffondersi dappertutto, come i caffè, siamo ossessionati dal loro sapore, dalla loro comodità e dalla loro aura salutistica. Cosa può batterli? Un’opzione rapida e facile da preparare per la colazione, il pranzo e la cena che, per giunta, è pure salutare? Inutile dirlo: il trend degli smoothie è decollato e in men che non si dica anche le catene di fast food hanno iniziato ad aggiungerli al loro menu.

In tempi più recenti, si è diffusa un’attenzione ancora più concentrata sugli smoothie alle verdure, che prevedono l’aggiunta di cavolo riccio e spinaci al contenuto nutrizionale del frullato, facendoci sentire meglio sul cibo che introduciamo nel nostro corpo. Ma la questione presenta anche altri aspetti. È opinione diffusa che gli smoothie alle verdure siano più sani rispetto a quelli dalle tinte più vivaci, carichi di frutta. Sarà vero? Esiste forse la possibilità che il tuo frullato alle verdure possa essere in realtà privo di nutrimento, contribuire ad aumentare il peso e causarti un calo energetico?

La risposta non è o bianca o nera. (O rosso fragola e verde foglia!)

Non tutte le ricette per gli smoothie alle verdure sono uguali

Per natura, gli smoothie alle verdure non fanno ingrassare, ma gli ingredienti che vi aggiungi potrebbero essere zuccheri poco sani, calorie vuote e additivi nocivi alla tua dieta. Che effetto producono queste cose? Un calo del metabolismo che rende più difficile smaltire i chili indesiderati e perdere peso.

5 errori comuni nella preparazione degli smoothie alle verdure verdi che ostacolano la perdita di peso

Sappiamo che frullare una manciata di cavolo riccio non conferisce a una preparazione un tocco particolarmente goloso. Ecco perché molte persone aggiungono ai propri smoothie di verdura succo di frutta lavorato, yogurt aromatizzati o addirittura zucchero: per renderli più dolci e facili da digerire. Aspetta ad allungare la mano verso lo zucchero: leggi i nostri consigli utili e scopri gli errori più comuni nella preparazione degli smoothie. I tuoi smoothie alla verdura saranno altrettanto gustosi: promesso!

1. Aggiungere dolcificanti inutili e nocivi.

Aggiungere un cucchiaio di miele può aumentare il contenuto calorico dello smoothie di oltre 60 calorie, il che è particolarmente preoccupante se già contiene una buona quantità di frutta naturalmente dolce. Gli edulcoranti artificiali sono stati associati all’aumento di peso e altri ingredienti, come lo yogurt e il succo di frutta, contengono un’enorme quantità di zuccheri aggiunti, che aumentano il carico glicemico della bevanda. Prova invece ad aggiungere una piccola quantità di frutta: aiuterà ad addolcire la bevanda, fornendo inoltre un apporto di fibre. I frutti di bosco sono perfetti per i frullati perché non solo hanno un basso contenuto di zuccheri, ma aggiungono comunque dolcezza naturale. Puoi provare anche a sostituire gli zuccheri aggiunti con una verdura amidacea, come la patata dolce cotta o la purea di zucca, che conferisce dolcezza e cremosità senza effetti collaterali indesiderati.

2. Miscelare latte e altri latticini.

La maggior parte degli smoothie in commercio contiene un qualche tipo di latticino, come latte, yogurt o gelato. Oltre all’evidente aggiunta di zuccheri lavorati e dannosi additivi, i latticini contengono anche ormoni e antibiotici che possono scatenare reazioni nei soggetti con reazione infiammatoria compromessa. Molte persone, inoltre, soffrono inconsapevolmente di allergie o intolleranze ai latticini che possono causare mal di testa o disturbi allo stomaco. Il nostro consiglio? Evitateli del tutto e optate invece per un’alternativa al latte, come il latte di mandorle, il latte di cocco o il latte di canapa. Desideri aggiungere densità? Prova ad aggiungere 1 cucchiaio di semi di chia al tuo prossimo smoothie: è un addensante naturale che ti darà un senso di sazietà.

3. Aggiungere troppa frutta alla ricetta dello smoothie alle verdure.

La frutta è un’ottima aggiunta a qualsiasi smoothie, purché sia in giusta quantità. Per mascherare il sapore delle verdure amare, la gente spesso aggiunge banana più mango più pesca più ananas e altro ancora, il tutto per rendere gli smoothie più piacevoli. Si tratta di frutta ad alto tenore glicemico da consumare con moderazione. Contiene molte fibre essenziali che contribuiscono a bilanciare il contenuto di zucchero, ma se ne aggiungi troppa ti ritrovi con uno smoothie che viene metabolizzato rapidamente e ti fa venire fame nel giro di un’ora, dopo un tracollo energetico indotto dallo zucchero. Scegli invece la frutta a basso contenuto di zuccheri, come i frutti bosco e gli agrumi, e usane solo il minimo indispensabile!

4. Omettere il giusto equilibrio di carboidrati complessi, fibre, proteine e grassi sani.

Il perfetto smoothie salutare che aiuta a sentirsi sazi e a mantenere il giusto peso contiene un corretto equilibrio di carboidrati, proteine e grassi sani, rispecchiando la tua dieta quotidiana. I carboidrati forniscono energia rapida, i grassi sani aiutano a ridurre il rischio di malattie croniche, le proteine contribuiscono alla crescita e alla riparazione della massa muscolare magra e le fibre conferiscono un senso di sazietà, tutti elementi importanti per raggiungere e mantenere il giusto peso. Se lo smoothie contiene solo verdure a foglia verde, perderai i benefici dei carboidrati complessi, che danno energia, e delle proteine, che favoriscono la crescita muscolare. Se contiene solo frutta, perderai i benefici per la salute offerti dai grassi sani e dalle fonti più ricche di fibre.

5. Non leggere gli elenchi degli ingredienti.

Consigliamo sempre di preparare lo smoothie di verdure in casa, perché così facendo si sa sempre esattamente cosa si sta mettendo nel corpo. Ma sappiamo bene che la vita può mettersi in mezzo e che a volte è più facile prendere uno smoothie al juice bar o ristorante locale. In queste situazioni, presta sempre attenzione agli elenchi degli ingredienti e alle etichette nutrizionali, poiché uno smoothie “di verdure” non è sempre l’opzione più sana. Cerca un elenco di ingredienti che contenga tutti ingredienti riconoscibili e pronunciabili e ricorda di contare le calorie! Consuma solo lo smoothie con meno calorie (o più, se il frullato sostituisce un pasto), meno di 20 g di zuccheri e circa 10 g di fibre.

Creare un delizioso smoothie alle verdure per perdere peso richiede conoscenza e pratica: non mollare mai! Una volta che avrai padroneggiato la giusta combinazione di cibi integrali, sarai sulla buona strada per perdere peso in pochissimo tempo.

Altri post del blog.

en_bdp_Everything_you_need_to_know_about_gasket_hero.jpg en_bdp_Everything_you_need_to_know_about_gasket_hero.jpg
Come pulire e sostituire le lame e le guarnizioni di NutriBullet
Leggi di più